Primo venerdì di Quaresima, le chiese in occasione della Giornata di preghiera per le vittime e i sopravvissuti agli abusi

Agosto 28, 2021

Il primo venerdì di Quaresima vedrà decine di chiese locali riunite in preghiera per le vittime ei sopravvissuti agli abusi, per le loro famiglie e le loro comunità.

Alla fine del 2016, Papa Francesco ha scritto alle conferenze episcopali di tutto il mondo chiedendo loro di scegliere un momento appropriato durante l’anno liturgico per celebrare una Giornata nazionale di preghiera annuale per le vittime e i sopravvissuti agli abusi con la comunità dei fedeli.

La Giornata di Preghiera è stata proposta da Papa Francesco alle Chiese locali su impulso della Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori (TutelaMinorum).

Lavorando a stretto contatto con le vittime/sopravvissute nello sviluppo di politiche e pratiche di salvaguardia, TutelMinorum è stata resa consapevole dell’importanza della preghiera come parte del processo di guarigione per i sopravvissuti e la comunità dei credenti. Un sopravvissuto ha proposto specificamente una Giornata di preghiera annuale per le vittime e i sopravvissuti.

TutelaMinorum ritiene che la preghiera pubblica sia anche un modo importante per sensibilizzare tutta la Chiesa sulla realtà degli abusi, per favorire l’attenzione alla tutela e contro il compiacimento nei confronti della necessità di vigilanza e prevenzione.

Negli ultimi quattro anni molte Conferenze episcopali – e singole diocesi – si sono attivate per attuare la proposta.

In Australia, la Chiesa in tutto il Paese celebra la Giornata di preghiera domenica 11 settembre, in concomitanza con la Giornata nazionale per la protezione dell’infanzia.

Le Conferenze episcopali dell’Africa australe[SACBC] hanno abbracciato la proposta dedicando tre giorni all’iniziativa culminata nella seconda domenica di Avvento.

Molte Chiese europee – dalla Spagna, alla Svizzera – hanno invece legato l’iniziativa alla domenica più vicina alla Giornata mondiale del bambino, il 20 novembre. Altri ancora – come Francia e Belgio – hanno istituito giornate nazionali annuali di preghiera e digiuno per le persone che hanno subito abusi.

Candele dell’Espiazione sarà acceso nelle cattedrali e nelle parrocchie in Irlanda in occasione della Giornata del Preghiera per le vittime e i sopravvissuti agli abusi nel primo venerdì di quaresima. Anche la chiesa in Scozia e anche in Polonia terrà delle liturgie speciali venerdì 19 febbraio.

Nel nostro Sezione di sensibilizzazione TutelaMinorum offre testi per assistere quelle chiese locali ancora in procinto di sviluppare una Giornata Nazionale con risorse per servizi di preghiera e liturgie penitenziali, prodotti dai nostri partner di salvaguardia in tutto il mondo.

Pin It on Pinterest